Errori di Skin Care: quali sono?

Negli ultimi anni l'industria cosmetica ha ampliato enormemente la sua offerta di prodotti di skin care e sempre più donne hanno iniziato seriamente a prendersi cura dell'aspetto della propria pelle. Esistono ormai cosmetici per ogni tipo di esigenza e tutti hanno la possibilità di avere una pelle fresca e radiosa ogni giorno. Ma quali sono gli errori più comuni che facciamo quando si parla di skin care?

La Skin Care è l'insieme dei passaggi che effettuiamo per preparare il nostro viso ad affrontare la giornata e la notte. Piano piano il numero di passaggi che svolgiamo si è arricchito con nuovi step che sembrano essere fondamentali per raggiungere i nostri standard e per rallentare il più possibile l'invecchiamento cutaneo. Ma spesso l'uso di tanti prodotti non sempre basta perché nella nostra quotidianità tendiamo a commettere dei piccoli sbagli che potrebbero vanificare i nostri sforzi.

Non lavare le mani prima della skin care:

Potrebbe sembrare sciocco ma procedere alla skin care con le mani sporche aumenterà notevolmente il rischio di portare batteri e virus sul nostro viso. Inoltre, toccando i prodotti con le mani sporche rischieremo di contaminarli.

Acqua della temperatura sbagliata:

Nei periodi estivi è sicuramente una gioia lavarsi il viso con acqua fresca ed in inverno tendiamo tutti ad utilizzare l'acqua calda, ma dobbiamo stare attenti che non sia troppo calda perché la pelle ne risentirebbe. L'acqua bollente infatti interferisce con il sebo della pelle rischiando di renderla particolarmente secca e scatenando un fastidioso effetto rebound per cui ci ritroveremo con un eccesso di sebo sul volto.

Non applicare un SPF:

Nella lotta continua contro l'invecchiamento tendiamo a scordare che la nostra più grande arma è la protezione solare. Anche in inverno se si passa del tempo all'aperto è bene applicare una crema con SPF medio per contrastare i danni causati dai raggi del sole. I raggi UV sono infatti i più grandi nemici della pelle ed è necessario proteggersi ogni giorno per evitare l'insorgenza di macchie cutanee ed invecchiamento precoce. Applicare un siero od una crema alla Vitamina C dopo l'esposizione aiuta a contrastare lo stress ossidativo delle cellule e ad attenuare le discromie del viso.

Prodotti scaduti:

Rispettare il Pao di un prodotto è una regola fondamentale per la buona riuscita della skin care ed è una cosa che non facciamo mai abbastanza. E' capitato a tutti di usare una crema o un cosmetico dopo la data di scadenza perché il suo aspetto non era cambiato. Il problema principale di questo atteggiamento è che i conservanti all'interno dei prodotti perdono gradualmente la loro capacità di protezione del prodotto e questo porterà ad un aumento del rischio di proliferazione dei batteri.

Usare rimedi fatti in casa:

Le famose ricette della nonna sono purtroppo frutto di dicerie e di tradizioni che negli anni la scienza ha smentito. Utilizzare rimedi preparati in casa con gli scarti del frigorifero è meno innocuo di quanto si pensi e sicuramente non porterà ai risultati sperati. Ad esempio utilizzare il limone o il dentifricio sui brufoli non si limiterà a seccare il brufolo stesso ma rischierà di bruciare la pelle intorno creando una macchia cutanea che poi sarà molto difficile da eliminare.

Contaminazione:

Come abbiamo detto nel primo punto, la mani sono piene di batteri e dobbiamo fare attenzione a non utilizzare i prodotti a mani sporche. Lo stesso discorso vale per il viso, appoggiare il beccuccio del contorno occhi o la pipetta del siero viso direttamente sulla pelle comporterà il trasferimento dei batteri direttamente all'interno del prodotto rischiando di intaccare la sua formulazione.

Non struccarsi:

Quanti di noi, di ritorno da una serata fuori, hanno pensato che buttarsi a letto con il trucco ancora in faccia non fosse poi tanto grave? Beh in realtà questo è uno degli errori più comuni e peggiori che si possano fare in ambito di skin care! La pelle durante la notte si rigenera e ristabilisce il proprio film idrolipidico e dormendo con il fondotinta ancora addosso questo processo non può avvenire. Inoltre il trucco durante la giornata raccoglie le particelle dell'aria facendo scorta di batteri e radicali liberi. Certo se si tratta di un eccezione il risultato sarà incarnato spento e forse qualche brufoletto, ma se questa diventa un'abitudine possiamo anche dire addio al sogno di pelle luminosa e levigata che tanto rincorriamo. Scegliere un'acqua micellare o un detergente adatto è sempre la soluzione migliore. Le salviettine sono consigliate per le situazioni di emergenza ma ricordiamoci comunque di sciacquare accuratamente il viso.

Non cambiare spesso federa ed asciugamani:

Poggiare il viso su tessuti delicati e puliti aiuterà a limitare il contatto con i germi e i batteri che ci circondano. Cambiare la federa almeno una volta a settimana ci permetterà di dormire in un ambiente più pulito conferendo alla pelle un'aspetto più sano. Anche gli asciugamani andrebbero cambiati molto spesso poiché l'umidità che li impregna è l'habitat perfetto per i batteri.

Utilizzare pennelli sporchi:

E' sicuramente l'errore che tutte noi facciamo almeno una volta nella vita ma probabilmente molto più spesso. La regola dice che i pennelli, in particolare quelli per il viso, beauty blender compresa, andrebbero lavati ad ogni utilizzo. Questo perché i pennelli venendo a contatto con l'epidermide tendono a raccogliere i batteri e gli oli del nostro sebo, rendendoli un'arma letale per la bellezza della nostra pelle. Solo le più attente riescono a pulirli dopo ogni applicazione ma se noi proprio non ci riusciamo, sarebbe bene lavarli almeno ad intervalli di due o tre utilizzi, non di più. Utilizzare un sapone delicato e farli asciugare orizzontalmente per tutto il tempo necessario.

Related products

Product added to wishlist